La scarsa resa del tuo negozio online ti preoccupa? La quantità di tempo e denaro investiti nella realizzazione di un eCommerce è piuttosto importante, quindi se non funziona, devi comprenderne il motivo, devi  fare uno sforzo per identificare la causa, devi capire quali errori di e-commerce stai commettendo.

I motivi potrebbero essere molti, possono essere tecnici oppure piccoli dettagli trascurati che mettono a disagio i tuoi visitatori che di conseguenza sono riluttanti a chiudere l’acquisto.

Dalla scelta della piattaforma di eCommerce sbagliata al non considerare l’esperienza dell’utente, in questo articolo imparerai quali errori di e-commerce evitare e come comportarti per migliorare il tuo negozio.

Errore n. 1: scelta della piattaforma di e-commerce sbagliata

Sia che tu abbia appena avviato la tua attività di e-commerce o che tu abbia gestito un negozio online per un po ‘di tempo, la tua piattaforma di e-commerce può davvero determinare il successo della tua attività.

La tua piattaforma di eCommerce non solo determina il modo in cui mostri i tuoi prodotti e vendi ai clienti, ma svolge anche un ruolo nel modo in cui attiri gli utenti e incrementi la tua attività nel tempo.

L’ultima cosa che vuoi è scegliere una piattaforma che limiti la crescita del tuo business, una che non si integri con i tuoi sistemi esistenti, o offra il livello di controllo e personalizzazione che desideri.

La scelta della piattaforma di eCommerce errata può portare a una serie di problemi come perdita di entrate, conversioni inferiori, riduzione del traffico, problemi di sicurezza, progettazione scadente e molto altro.

Questo tipo d’errore potrebbe significare dover investire ancora più tempo, denaro ed energia nell’aggiornamento della piattaforma o nella migrazione a una completamente diversa.

Non avere fretta, assicurati  di scegliere la piattaforma di e-commerce giusta per il tuo business online.

Errore n. 2: non definire e comprendere il pubblico di destinazione

Hai prodotti, hai un business plan e hai un sito Web – ti serve altro?

Sfortunatamente, avere un’offerta e un luogo dove proporla non è  sufficiente per avere davvero successo con l’eCommerce (come in qualsiasi tipo di attività).

Uno dei più grandi errori che un imprenditore può commettere consiste nel non di definire la propria tipologia di clientela e prendersi il tempo per capire cosa la spinge nelle proprie scelte d’acquisto.

L’ideale sarebbe poter fare qualche ricerca di mercato per assicurarsi che  il tuo pubblico abbia effettivamente bisogno del tuo prodotto e capisca di cosa stai parlando.

Definire e comprendere il tuo pubblico di riferimento ti aiuterà a creare una comunicazione attraente e un messaggio che li induca ad acquistare più e più volte.

Prenditi il ​​tempo per capire il tuo cliente ideale, fai la ricerca che ti ho suggerito per:

  • Imparare i punti deboli dei tuoi clienti
  • Ascoltare quali soluzioni hanno provato in passato (e perché non hanno funzionato)
  • Conoscere quali valori sono importanti per loro
  • Capire dove e come interagiscono con i contenuti online
  • Testare quale tipo di comunicazione recepiscono
  • Scegliere come comunicare quali problemi i tuoi prodotti risolvono per loro

Con queste informazioni, sarai in una posizione migliore per mostrare i tuoi prodotti alle persone giuste e comunicare perché i tuoi prodotti si distinguono da quelli dei tuoi concorrenti.

Errore n. 3: non utilizzare un sito Web scalabile

La selezione della giusta piattaforma di e-commerce pone le basi per il successo della tua azienda. Ciò include l’utilizzo di un sito Web progettato per la crescita futura.

Non commettere l’errore di pensare in piccolo. Se hai la visione di espanderti in nuovi mercati, integrare funzionalità complesse e offrire una gamma più ampia di prodotti, allora il tuo sito web dovrebbe essere impostato per potersi adattare gradualmente alle tue future esigenze.

Confrontati con chi ti gestisce la piattaforma per assicurarti che il design del tuo sito web possa evolversi man mano che la tua attività cresce. In caso contrario, potresti dover affrontare ostacoli costosi (e che richiedono tempo) in futuro.

Errore n. 4: navigazione complessa e scarsa usabilità

Il tuo sito web e-commerce dovrebbe rappresentare un giusto connubio tra funzionalità e design. Ok, vuoi un sito web che sia bello ma ricorda che la cosa più importante è che converta i visitatori in clienti paganti.

Se la navigazione del tuo sito utilizza termini confusi, se i tuoi contenuti sono difficili da trovare o se alcune funzionalità non sono pratiche, gli utenti si sentiranno frustrati e andranno altrove.

Per evitare che questo accada, collabora con un esperto di usabilità per ottimizzare il tuo sito Web affinchè abbia una navigazione fluida e garantisca una piacevole esperienza. Questo aiuterà gli utenti a trovare le informazioni che stanno cercando più velocemente, il che significa più vendite per te.

Errore n. 5: il contenuto del sito Web non è SEO-Friendly

Se la tua attività di e- commerce si basa sul traffico organico per attirare i clienti, i contenuti del tuo sito Web devono essere scritti tenendo conto si dell’ esperienza utente ma anche del SEO, ovvero, devono piacere ai motori di ricerca.

Molte aziende commettono l’errore di considerare i propri contenuti come se andassero a costituire un semplice catalogo, senza dargli il giusto valore considerandolo un’opportunità per attirare più traffico e acquisire clienti.

Dalla home page sino alle descrizioni dei prodotti, devi offrire contenuti adatti al tuo pubblico di destinazione e ottimizzati per ricevere traffico dai motori di ricerca.

Che tu lavori con un’agenzia SEO o segui il percorso fai-da-te, vale la pena investire in contenuti SEO friendly. Questo significa utilizzare le giuste parole chiave e di alta qualità per la tua nicchia mercato e scrivere una pagina con titolo e decrizioni creati per vendere.

Errore n. 6: procedura di pagamento complicata

Una volta che gli utenti hanno superato i passaggi iniziali della tua canalizzazione di vendita, è tempo di chiudere l’affare. Purtroppo, questa è la fase in cui molti utenti decidono di lasciar perdere e abbandonano i loro carrelli.

Questo può accadere per una serie di motivi ma quello principale è dato dal fatto che il processo di checkout è confuso.

Se i tuoi clienti si ritrovano disorientati durante il processo di pagamento, è probabile che si sentano frustrati e si decidano di abbandonare l’acquisto.

Rendi la cosa semplice!

Per aumentare le conversioni, rendi il processo di pagamento il più semplice possibile.

Non è necessario che i clienti configurino un account prima di acquistare un prodotto. Ottieni prima il loro pagamento e aggiungili alla tua lista e-mail. Elimina tutti i possibili ostacoli, chiedi dopo di compilare i prori dati per la fatturazione e la spedizione.

Il processo di pagamento deve essere chiaro, dettagliato, serio e conciso. Questa non è una la fase adatta dove usare un linguaggio simpatico e bizzarro. Descrivi i passi esatti che devono effettuare per chiudere l’acquisto. Utilizza pulsanti grandi e accattivanti.

Infine, assicurati di non bloccarli con termini o commissioni impreviste. Tutto deve essere definito all’inizio. Fare un acquisto implica un certo grado di fiducia e non vuoi dare ai clienti alcun motivo per dubitare di te.

Errore n. 7: nessun messaggio forte di identità

Un prodotto da solo non fa brand.

Non commettere l’errore di pensare che i tuoi prodotti siano così  buoni che possono vendersi da soli. Al fine di creare un business fiorente, dovrai coltivare una forte identità di brand che sia identificabile con il tuo pubblico al fine di contribuire a creare una consapevolezza virale del marchio.

Sii autentico, sii coerente

Se hai svolto le tue ricerche di mercato, dovresti essere riuscito ad avere una solida idea di ciò che il tuo pubblico sta cercando e che tipo di linguaggio utilizzare con lui. Quindi si tratta solo di essere autentici e coerenti nella propria comunicazione.

Se il tuo marchio rappresenta alta qualità, affidabilità, divertimento, convenienza, ecc., Questi valori dovrebbero essere evidenti in tutti i tuoi contenuti, nel marchio e nel marketing.

Avere una forte identità aumenta la fidelizzazione dei clienti e aumenta il potenziale del marchio.

Errore n. 8: servizio clienti scadente

Il servizio clienti include molte cose diverse.

Include il modo in cui rispondi ai messaggi degli utenti attraverso il tuo sito Web. È il modo in cui rispondi a domande e commenti sui social media. È il modo in cui risolvi i reclami dei clienti al telefono e via e-mail. È qualsiasi interazione che hai con un cliente che richiede la tua attenzione e supporto.

Uno scarso supporto ai clienti (inclusi tempi di risposta lenti, impazienza, non offrire rimborsi, ecc.) È il modo più sicuro per perdere i clienti esistenti e impedire di ottenerne di nuovi.

Devi essere lì quando hanno bisogno di te

Dovresti essere accessibile ai tuoi utenti e clienti in ogni fase del processo di vendita: dall’acquisizione di informazioni, al check-out, al follow-up. Ciò garantisce che non abbiano alcun problema o, in tal caso, è possibile risolverli rapidamente e professionalmente.

Se ci metti un’eternità a rispondere, fai affidamento a risposte automatizzate o invii risposte di una sola parola, ottieni solo un risultato: crei una lunga scia di clienti infelici.

I tuoi clienti sono la linfa vitale della tua attività. Non solo è più facile e redditizio mantenere un cliente esistente, ma aumenta la probabilità di ottenere pubblicità gratuita tramite il passa parola.

Errore 9: Scarsa qualità delle immagini e dei video

Gli utenti sono davvero attratti dalle immagini e dai video che descrivono i prodotti.
Sono facili da capire e rendono gli oggetti più reali. Ma tutti questi vantaggi possono trasformarsi in perdita di fiducia se la qualità delle immagini o dei video è scarsa.
Video sgranati con qualità del suono indistinta, immagini sfocate e con sfondi orribili difficilmente fanno vendere i tuoi prodotti.
Quindi cerca sempre di inserire immagini e video di qualità ma ricorda che devono rappresentare il tuo prodotto reale, altrimenti rischi di ottenere il risultato opposto.

Errore 10: Errori tipografici e grammatica scadente

Il contenuto scritto, o copywriting,  del tuo sito parla di te ed è anch’esso l’immagine della tua attività. Molte volte si trascurano piccoli errori di battitura o grammaticali.
Alcune parole errate e usate in modo improprio potrebbero addirittura danneggiare la tua reputazione.
Non trascurare questa parte anche se la ritieni noiosa e banale, ricontrollare i tuoi testi o farlo fare a qualcuno per te, forse non ti porterà ad essere visto meglio ma sicuramente non ti portaerà ad essere visto peggio.

Questi erano gli errori principali che nel tempo ho visto commettere da molteplici attività. Ora li conosci anche tu, spero possano esserti utili per vendere di più e crescere online.

All rights reserved DIGIMA.